Coaching

Le persone alle volte si chiedono cosa sia il coaching.

Immagina un surfer nell’acqua mentre aspetta l’onda perfetta.
Si guarda attorno, prestando attenzione a tutti i dettagli e segnali che crede siano importanti. Guarda gli altri surfer, cercando di indovinare la loro prossima mossa.
Continua ad aspettare, chiedendosi se sarà pronto quando arriverà il momento.

Perde la prima onda. Avrò tempo.

Perde la seconda onda. Non era abbastanza buona.

Perde la terza onda. Ce ne sarà una migliore, dopo.

Proprio quando comincia a chiedersi se ne valga veramente la pena –i muscoli tesi e doloranti, l’attenzione continua, la sensazione di essere in stallo– una tartaruga gli passa accanto, quasi a ricordargli, con i suoi pacifici movimenti, il perché abbia scelto di entrare in acqua.

Alla fine il suo istinto vince e comincia a remare con tutte le forze verso una nuova onda. Si alza sulla tavola, in equilibrio sui piedi, il vento sulla faccia, una bellezza ancestrale tutt’attorno. E sorride, sentendo di essere parte del tutto.

Questo è per me il coaching: imparare a prendere le proprie onde con lo stesso sorriso.

FAQ

Trova risposta alle tue domande

Scopri di più

Sessione introduttiva gratuita

Prenota ora la tua sessione!

Contattami